Come sigillare le finestre per bloccare gli spifferi

da , il

    Come sigillare le finestre per bloccare gli spifferi

    Siamo in estate, quasi, e probabilmente terremo le finestre più aperte che chiuse; comunque è proprio questo il periodo ideale per svolgere dei lavori che ci torneranno utili a partire dal prossimo autunno, come sigillare le finestre. Lo scopo è quello di ridurre gli spifferi in ingresso e di conseguenza anche i consumi relativi al riscaldamento; non dimentichiamoci nemmeno che con le finestre sigillate si evitano anche di subire i famosi torcicollo e dolori alla schiena, dovuti proprio a subdoli spifferi che si insinuano nei pertugi e negli spiragli. Ecco allora una guida su come sigillare le finestre ed isolare la casa durante i mesi più freddi, a tutto beneficio della salute e del portafoglio.

    Preliminare è l’acquisto del paraspifferi, presso qualsiasi ferramenta; prendete allora bene le misure dei contorni delle finestre o delle porte aperte.

    Appena tornate a casa, procuratevi una spugna e riempite una bacinella con acqua calda. La spugna imbevuta vi serve per pulire i bordi interni su cui andrete ad applicare il paraspifferi. Prendete il rotolo, asciugate per bene e cominciate ad incollare accuratamente i lati di porte e finestre, quindi servitevi di un taglierino per eliminare la parte in eccesso. Una volta completata l’opera, chiudete la porta o la finestra per assicurarvi che tutto combaci. Se ci sono problemi, vuol dire che una parte della gomma fuoriesce dai bordi e va quindi tagliata; ricordate sempre di porre la massima attenzione nella misurazione, per evitare che la gomma possa non aderire perfettamente ed ostacolare quindi la chiusura.