Come sostituire un vetro rotto fai da te

da , il

    Come sostituire un vetro rotto fai da te

    Sostituire un vetro rotto fai da te è una operazione che può essere tranquillamente svolta in casa senza dover per forza ricorrere a specialisti del settore. Come prima cosa però occorre precisare che, se la sostituzione riguarda dei vetri temperati, stratificati o degli infissi in alluminio a doppio o a triplo vetro è consigliabile affidarsi all’intervento di un professionista. In tutti gli altri casi, potete facilmente sostituire il vetro rotto ricorrendo al fai da te. Anzitutto, indossate dei guanti di protezione e, utilizzando un raschietto, rimuovete i pezzi e le schegge di vetro rimaste attaccate al telaio. A questo punto, se possibile, è preferibile rimuovere l’infisso dalla propria sede e poggiarlo su un piano da lavoro.

    Procedete rimuovendo la cornice che blocca il vetro dalla sua sede. Questa può essere incollata oppure fissata tramite dei chiodi che dovrete rimuovere con una pinza o con delle tenaglie. Eliminate anche gli eventuali residui di colla o di silicone e di stucco con uno scalpello e carteggiate la superficie su cui poggerà il nuovo vetro. Dopo di che, fornitevi di un vetro delle dimensioni adatte. Nel prendere le misure, ricordate di togliere almeno un paio di millimetri dalla misura ottenuta. In questo modo il vetro entrerà più facilmente nella propria sede.

    Anche lo spessore del nuovo vetro deve essere identico a quello da sostituire. Quindi, recatevi dal vetraio portando una scheggia del vetro rotto. Il nuovo vetro andrà poi inserito nell’intelaiatura e fissato utilizzando dello stucco, del silicone o dei chiodini a seconda dei casi. Infine, attendete circa 24 ore prima di eliminare gli eventuali residui di colla o di stucco e di verniciare la porzione di infisso interessata (se necessario).