Finestre fotovoltaiche: funzionamento e costi

da , il

    Finestre fotovoltaiche: funzionamento e costi

    Per chi desidera produrre energia pulita in casa propria, oggi, oltre ai tradizionali pannelli solari da installare sul tetto o in giardino sono disponibili le nuovissime finestre fotovoltaiche.

    Si tratta di pannelli sottilissimi, realizzati in vetro laminato infuso con celle fotovoltaiche che possono arrivare a produrre fino a 95 watt di energia. A produrle è la multinazionale Sharp, che da qualche giorno ha iniziato a commercializzarle in Giappone.

    In realtà il valore energetico prodotto dalle finestre fotovoltaiche è inferiore alla media (10%-20%), riuscendo a trasformare in energia elettrica solo il 6,8%, ma oltre ad accumulare energia, svolgono una preziosa funzione di isolamento termico – con notevole risparmio sulle spese di riscaldamento della casa (in inverno e raffreddamento in estate) – e, garantiscono la privacy grazie al colore (nero semi trasparente) in cui sono realizzate. Infine aumentano la superficie utile per la generazione di energia nelle costruzioni.

    Il funzionamento delle finestre fotovoltaiche si fonda sulla conversione dell’energia luminosa in energia elettrica attraverso le celle fotovoltaiche. Queste ultime sono realizzate con materiali semiconduttori, capaci cioè di condurre la corrente elettrica. L’effetto fotovoltaico, invece, consiste nella generazione di una differenza di potenziale elettrico, grazie all’integrazione di un flusso di energia radiante con la materia.

    L’azienda produttrice non ha ancora rivelato i costi delle finestre fotovoltaiche, ma qualcuno si è lasciato sfuggire che l’investimento si ripagherebbe da sé nell’arco di 5 anni