Furetto domestico: ecco come allevare questo simpatico animaletto

da , il

    Furetto domestico: ecco come allevare questo simpatico animaletto

    Di solito siamo portati a considerare come animali domestici il cane, il gatto o il criceto, ma in realtà anche un esemplare simpatico, e all’apparenza selvaggio, come il furetto domestico può essere allevato tra le mura domestiche; ha infatti dei tratti in comune sia con ‘ fido’ che con ‘ miao’ visto che come il primo scodinzola quando è contento e vuole giocare, mentre ha l’abitudine di fare i bisogni nella lettiera ed è molto pulito come un gatto. Non disdegna il riposo è infatti dorme circa 18 ore al giorno, ma nelle ore di veglia è particolarmente socievole. Vediamo come avere cura di furetto domestico.

    Innanzitutto impariamo a conoscere il verso di questo piccolo mammifero carnivoro: il furetto potpotta, di solito solo quando è felice ed è in vena di giocare, accompagnando il verso con saltelli e incurvando la schiena.

    Per quanto riguarda il cibo, per i furetti esistono degli appositi croccantini ma possono essere usati anche quelli per i gattini; mangiando molto fa di conseguenza spesso ricorso alla lettiera, che però deve essere più alta rispetto a quella del gatto, visto che il nostro caro amichetto ha la tendenza ad espletare i propri bisogni in prossimità degli angoli.

    Il furetto ama farsi coccolare e adora dormire per diverse ore, ma è importante che, per sviluppare questa caratteristica docile, venga abituato al contatto umano fin da quando è un cuccioletto, altrimenti c’è il rischio che permanga la sua natura mordace.

    Il furetto, quindi, non è un animale che necessita di particolari attenzioni e non è impegnativo, anche se ogni tanto, a causa della sua curiosità, potrebbe infilarsi in posti improbabili e a volte pericolosi.