Pesciolini d’argento, trucchi e rimedi per eliminare questi nemici in casa

da , il

    Pesciolini d’argento, trucchi e rimedi per eliminare questi nemici in casa

    Il nome con cui sono conosciuti, ossia ‘pesciolini d’argento’, fa quasi pensare a qualcosa di gradevole: in realtà chi li ritrova in casa sa benissimo che non lo sono affatto. Il nome scientifico di questi insetti che infestano le nostre case è Lepisma saccarina: si tratta di piccoli organismi che tendono ad attaccare mobili e oggetti nelle case. All’apparenza sono come vermetti dalla forma allungata privi di ali di color grigio, da qui appunto il nome di pesciolini d’argento.

    Questi insetti si nutrono di carta, dell’amido della carta da parati, del lucido delle fotografie, di stoffe naturali e delle rilegature dei libri. Più raramente possono aggredire anche capi in pelli o vestiti sintetici. Sicuramente si tratta di un ospite poco gradito in casa: ma cosa li attira e soprattutto come è possibile tenerli alla larga? Solitamente i pesciolini d’argento si stanziano in posti molto umidi: combattere l’umidità in casa aiuta quindi conseguentemente a ridurre le probabilità che questi insetti infestano i nostri spazi abitativi. Le zone più colpite, proprio per questo motivo, sono i bagni e le cantine: cercate di ottimizzare il più possibile l’areazione in questi luoghi. In particolare fate attenzione che gli oggetti elencati sopra, che costituiscono il nutrimento di questi insetti, non siano esposti in luoghi umidi: conservate in ambienti asciutti i libri e sostituite la vecchia carta da parati quando inizia a scollarsi. Alcuni rimedi naturali aiutano a combattere questi ospiti indesiderati: potete predisporre una sorta di trappola usando un barattolo di vetro rivestito con un nastro adesivo per creare una superficie ruvida. I questo modo l’insetto, che ricordiamo non vola, riuscirà ad arrampicarsi sul barattolo. Mettete dentro al recipiente una miscela di zucchero, farina e pezzetti di carne per attirarlo: una volta dentro, essendo le pareti lisce, non riuscirà più ad uscire. Per quanto riguarda i libri invece la soluzione sta nel mettere foglioline di alloro tra le pagine.