Piante, come riconoscere e curare quelle malate

da , il

    Piante, come riconoscere e curare quelle malate

    Chi ama il verde, il giardinaggio e tutto ciò che è natura, sarà certamente anche un appassionato di piante, ma le cose da sapere sul mondo vegetale sono davvero molte e per questo è importante continuare ad aggiornarsi. Le piante hanno bisogno di cure ed attenzione, ma a volte si ammalano e se non sapete riconoscere, il tipo di malattia che ha contratto la vostra pianta, non saprete nemmeno come curarla. Vorrei dedicare questo post a tutti coloro che amano le piante e ne posseggono qualcuna e spiegar loro come riconoscere e curare le piante malate per non farle perire.

    E’ importante per chi possiede delle piante sapere individuare il livello di benessere selle loro amate e riconoscere tempestivamente se hanno contratto una malattia, in modo da poterle salvare. Le principali malattie, facilmente riconoscibili, che colpiscono le piante sono tre: la antracnosi, il cancro batterico e la fitoftora. La antracnosi è un fungo che si presenta con macchie scure sulle foglie ed anche suo rami secchi e l’unica cura per la pianta che ne è stata colpita è la potatura dei rami intaccati ed il taglio delle foglie che son state colpite. Il cancro batterico, invece è particolarmente sviluppato sugli steli legnosi ed uccide in poco tempo i rami infettati. Anche in questo caso è necessario potare la pianta colpita da questa malattia tagliando tutti i rami e sperando che non abbia già raggiunto le radici della pianta quando ve ne accorgete. La fitoftora è una malattia che colpisce in particolar modo le conifere ed i rododendri facendo addirittura marcire le radici. L’unica cura per la fitoftora è la prevenzione, dovrete inserire nel terriccio del vaso della corteccia, che servirà a drenare l’acqua e non piantare mai questo tipo di piante troppo in profondità. Le tre malattie che vi ho citato sono le più comuni, ma anche le più devastanti, quindi prestate sempre molta cura ed attenzione alle vostre piante.