Pulire il cestello della lavatrice: qualche dritta

da , il

    Pulire il cestello della lavatrice: qualche dritta

    Scarpe, tappeti, tute sporche di grasso. Ormai dentro la lavatrice ci infiliamo davvero di tutto, ma perché risulti sempre efficiente nella sua capacità pulente è fondamentale che essa stessa si mantenga pulita e igienizzata. Vediamo, dunque, di capire come pulire il cestello della lavatrice.

    Se siamo solo di fronte ad un problema di cattivi odori emanati dal cestello sarà sufficiente far fare alla nostra lavatrice un ciclo di lavaggio completo a vuoto alla temperatura di 90 gradi con poco detersivo o in alternativa con mezzo bicchiere di aceto bianco.

    Quando avrete terminato lasciate l’oblò aperto, affinché l’odore evapori. Se invece il problema sono le incrostazioni di sporco che si depositano intorno all’oblò potete procedere con un vecchio spazzolino da denti con cui spazzolare le guarnizioni in gomma. Infatti non è il cestello in sé a necessitare di pulizia, la parte della lavatrice dove si concentra maggiormente lo sporco è la zona che separa il cestello dall’oblò.

    Se lo sporco con cui combattete è principalmente rappresentato dai residui di calcare occorrerà invece svitare il filtro e rimuovere i pezzetti di calcare sotto l’acqua corrente. Dopo che lo avrete rimontato procedete con la pulizia delle guarnizioni, sia all’esterno che all’interno dove si possono formare muffe a causa dell’umidità. Allo scopo usate un panno impregnato di acqua e bicarbonato e poi risciacquate solo con acqua. A questo punto potete versare dentro il cestello della vostra lavatrice 1 litro di aceto bianco in cui avrete sciolto 2 cucchiai di soda Solvay. Avviate un lavaggio breve ad una temperatura di 90 gradi. Al termine del trattamento potete verificare che non si siano depositate altre impurità svitando nuovamente il filtro e solo in caso positivo ripetere il trattamento un’altra volta.