Quali elettrodomestici acquistare per la cucina

da , il

    Quali elettrodomestici acquistare per la cucina

    Quando si parla di elettrodomestici per la cucina la prima cosa che viene solitamente in mente sono i grandi pezzi ovvero piano di cottura, forno, frigorifero e lavastoviglie ma in realtà grandissima importanza rivestono quelli che sono chiamati piccoli elettrodomestici.

    Si tratta in sostanza di tutti quegli accessori che ci aiutano nella preparazione e nella conservazione dei cibi e che ci permettono di risparmiare tempo e di sfiziarci nella preparazione di pietanze più o meno complesse.

    L’elettrodomestico di cui non si può fare a meno è un robot da cucina multiuso che sia in grado di tritare, frullare e se possibile anche impastare: mi vengono in mente i Kenwood oppure i Kitchen Aid o ancora i più semplicissimi Braun, Philips e similari che si differenziano dai primi due per via del prezzo e conseguentemente anche delle prestazioni.

    Molti non possono rinunciare alla macchina per il caffè, al forno a microonde e alla bistecchiera che certamente aiutano specialmente se si vogliono ottimizzare al meglio i tempi a disposizione per cucinare.

    Se poi amate la cucina leggera e avete spazio, potete non rinunciare alla vaporiera e al tostapane mentre se non volete un robot che faccia tutto dovete prendere in considerazione l’idea di acquistare un tritatutto, una centrifuga/spremiagrumi, una grattugia, un frullatore e uno sbattitore.

    Alle pignole consiglio l’acquisto di unna piccola affettatrice, di una macchina per il sottovuoto e di un’aspirabricole.

    Ricordate sempre di posizionare gli elettrodomestici in modo che non diano fastidio e in relazione al loro utilizzo e a quanto voi stesse li utilizzate o prevedete di utilizzarli: ha senso posizionare il robot multifunzione sul piano di lavoro mentre non ha senso sistemare la vaporiera sulla stessa base visto che presumibilmente sarà utilizzata molto meno rispetto al robot.

    E ricordate sempre di mantenere la distanza di sicurezza tra le prese della corrente, i vari elettrodomestici, il lavello e il rubinetto, che deve essere di almeno 60 cm.