Ricetta spaghetti cacio e pepe: specialità della cucina romana

da , il

    Ricetta spaghetti cacio e pepe: specialità della cucina romana

    Gli spaghetti cacio e pepe sono un prelibato piatto della tradizione capitolina. Il formaggio è infatti uno dei primi ingredienti utilizzati per il condimento della pasta e non ha caso e quasi sempre presente come suo accompagnamento. Gli spaghetti cacio e pepe, benché estremamente semplice negli ingredienti, per essere davvero buoni e originali, vanno preparati secondo un procedimento particolare. Non basta condire la pasta con il formaggio, in questo caso il pecorino romano, ma è necessario seguire una procedura o una sua variante. Come accade per tutte le ricette provenienti dalla cultura popolare, anche gli spaghetti cacio e pepe risentono delle influenze provocate dal passaparola. Noi prenderemo come esempio un tipo di preparazione, la più diffusa, che non prevede di saltare la pasta in padella con il condimento.

    Ingredienti

    Come abbiamo detto, gli spaghetti cacio e pepe richiedono davvero poche materie prime. Eccole (per quattro persone):

    - 500 grammi di spaghetti

    - 200 grammi di pecorino romano grattugiato

    - Pepe nero q.b.

    Preparazione

    Per prima cosa si mette a bollire l’acqua e successivamente a lessare la pasta. Nel frattempo si versa il pecorino romano in una ciotola di ceramica e, aggiungendo acqua di cottura un po’ alla volta e mescolando con un cucchiaio, si ottiene una crema densa di formaggio. Spolverate con pepe.

    Versate la pasta scolata (ma mettete da parte l’acqua di cottura) in un recipiente capiente, e aggiungete la crema di formaggio. Il recipiente deve non deve essere né la pentola usata per la pasta né una padella calda, onde evitare che il formaggio fili o faccia grumi.

    Mescolate per bene il composto e date un’altra spolverata di sale: se la crema è troppo liquida, aggiungete altro pecorino, se troppo densa acqua di cottura.

    Gli spaghetti cacio e pepe vanno serviti subito, prima che si raffreddino.