Rinnovare le poltrone, consigli utili

da , il

    Rinnovare le poltrone, consigli utili

    Seguendo pochi e semplici consigli possiamo rinnovare le poltrone che abbiamo in casa. Infatti, soprattutto se il rivestimento della nostra poltrona preferita è sciupato o peggio rovinato, è arrivato il momento giusto per rinnovare completamente l’aspetto di questo complemento d’arredo tanto amato. Per rinnovare le nostre poltrone ci occorrono: un bel tessuto (da scegliere non solo in base ai gusti personali e alle tendenze della moda, ma considerando anche, la praticità e la resistenza del materiale), molta fantasia e in alcuni casi l’aiuto di un buon tappezziere (aiuto che diviene indispensabile per i meno esperti e nel caso in cui dobbiamo rivestire una poltrona con delle cornici in legno, dei braccioli arrotondati o delle sedute da rifinire con passamaneria). Ovviamente, i più esperti potranno provvede direttamente al rinnovo delle poltrone.

    Anzitutto, un primo accorgimento da adottare nel rinnovare le poltrone è quello di verificare la composizione del tessuto da impiegare per rivestirle completamente. Inoltre, in caso di rivestimenti sfoderabili, occorre controllare se il tessuto del rivestimento è lavabile ad acqua o a secco. E’ importante conoscere anche il valore Martingale del rivestimento (generalmente riportato sull’etichetta) che indica il grado di resistenza del tessuto allo sfregamento. Conoscere questo valore è fondamentale per capire se un tessuto è adatto per rivestire una poltrona e a durare nel tempo.

    Questo stesso valore indica anche se il colore del rivestimento è resistente o meno e se sul tessuto prescelto si formeranno o meno quelle antiestetiche palline (come spesso avviene per la lana). Infine, per rinnovare le poltrone correttamente, è sempre meglio optare per un tessuto sottoposto a un trattamento antimacchia. Per quanto riguarda i colori da scegliere nel rinnovare le nostre poltrone, ovviamente dipenderanno dall’arredamento che abbiamo e dal tipo di effetto che vogliamo ricreare.