Smaltimento rifiuti speciali, i farmaci dove si buttano?

da , il

    Smaltimento rifiuti speciali, i farmaci dove si buttano?

    Quando parliamo di raccolta differenziata e di smaltimento di rifiuti spesso non viene presa in considerazione la voce farmaci, che invece è una voce molto importante anche perchè nella vita quotidiana capita spesso di utilizzare farmici ed erroneamente gettarli nella spazzatura normale mentre le medicine scadute sono da considerare dei rifiuti speciali. Proprio per questo i farmaci devono seguire un percorso diverso dalla spazzatura normale regolato da specifiche leggi sullo smaltimento. Vediamo dove e come si devono buttare i farmaci scaduti o non più utilizzabili dopo il salto.

    Una medicina non è spazzatura qualunque, eppure il corretto smaltimento dei farmaci scaduti in Italia non è ancora diffuso adeguatamente. I farmaci sono rifiuti speciali e non possono essere diffusi nell’ambiente come quelli normali perché contengono sostanze attive, in grado di interagire con l’ecosistema. Ogni anno le famiglie italiane si disfano di circa un miliardo di compresse: una quantità che può alterare i normali ritmi biologici dell’acqua e del suolo.

    I medicinali scaduti o da buttare dovrebbero finire negli speciali contenitori bianchi che si trovano al di fuori delle farmacie. Una volta raccolte i farmaci da buttare basterà gettare nel contenitore della carta tutte le scatole e riunire solo le medicine in una busta da portare fuori la farmacia. In qualche Comune i contenitori sono presenti anche nelle piazzole ecologiche.