Temperature alte: come proteggere i nostri amici a quattro zampe

da , il

    Temperature alte: come proteggere i nostri amici a quattro zampe

    L’arrivo dell’estate e l’innalzamento vertiginoso delle temperature e del livello di umidità provocano afa insopportabile e mette a rischio soprattutto bambini e anziani. Le persone non sono però le uniche vittime del caldo torrido: anche cani e gatti, e più in generale gli animali domestici, soffrono la calura. Spetta a noi padroni aiutare i nostri amici a quattro zampe e proteggere i cuccioli di casa dal caldo estivo.

    A soffrire maggiormente degli effetti della calura estiva sono cani e gatti a pelo lungo. Le reazioni del corpo non sono molto dissimili da quelle umane: lingua in fuori, respiro affannato, debolezza e apaticità. Non molti sanno che gli animali possono subire veri e propri colpi di calore, in maniera simile ai nostri svenimenti: in questi casi è opportuno bagnare il corpo, soprattutto ascelle e collo, con acqua fresca ma ovviamente non gelida. Se portiamo il nostro amico a quattro zampe a spasso con noi è estremamente rischioso lasciarlo in macchina da solo sotto il sole, anche solo per pochi minuti.

    Allo stesso modo vanno evitati ambienti con aria condizionata troppo forte, onde evitare il rischio di disidratazione. Il caldo favorisce lo sviluppo dei batteri: tenete sotto controllo soprattutto le orecchie, il mantello e le zampe. Le temperature elevate inoltre alimentano il proliferarsi di zecche, pulci ed altri parassiti quindi prendete appuntamento periodicamente con i veterinari. Se il cane dorme in giardino o in terrazzo comprategli una cuccia in legno termicamente isolata per proteggerlo dal caldo torrido in estate ma anche dal vento freddo e dalla pioggia in inverno.