Vita da single: arredare un monolocale

da , il

    Vita da single: arredare un monolocale

    Siete single ma sentite l’esigenza della vostra indipendenza? Pensate di non potervi permettere un’abitazione da sole e quindi, non avendo più l’età o lo stile di vita adatto, per condividere casa con giovani studenti vivete ancora con i vostri genitori? La soluzione per voi potrebbe essere il monolocale: ottimizzando gli spazi grazie a qualche piccolo accorgimento è possibile soddisfare tutte le vostre esigenze anche in meno di 50 mq.

    Partiamo dalla zona letto: se l’ambiente ha soffitti alti l’idea migliore è sicuramente il soppalco. In caso contrario potrete ricorrere a divano letto che di giorno servirà anche ad accogliere gli ospiti. L’importante è scegliere un modello che sia pratico da aprire altrimenti finirete per disperazione per lasciarlo sempre aperto. Proprio per l’importanza che assume in questi casi sono molte le aziende che propongono divani non solo funzionali ma anche dal design originale e d’arredo. In cucina potrete usare sedie pieghevoli e tavoli che si fissano al muro in modo che, una volta chiusi, non occupano spazio e non ingombrano. Potete optare anche per una piccola isola a tre lati con sgabelli da inserire sotto la superficie del piano: questa soluzione per cucina è ideale per monolocali e spazi piccoli. Non tralasciate l’elemento illuminazione: luci soffuse e applique di design serviranno ad impreziosire l’ambiente e a far sembrare più grandi gli spazi. Una parete in cartongesso illuminata da tenui faretti serve già da sola a creare una sorta di ingresso che introduca nell’ambiente principale. Dividere, almeno virtualmente, gli spazi è una buona idea: si possono usare anche piante da appartamento o librerie a questo scopo. Per ampliare visivamente gli spazi non devono infine assolutamente mancare gli specchi. Ricordate la regola fondamentale: minimizzate gli arredi e gli ingombri inutili ma non rinunciate all’estetica e alla cura dei dettagli.