Adozione la Cassazione apre ai single

da , il

    Adozione la Cassazione apre ai single

    La sentenza farà discutere ma rappresenta un primo passo verso un cambiamento storico, la Cassazione si pronuncia considerando i tempi maturi per un’apertura da parte del Parlamento Italiano verso le adozioni di minori da parte di single. Con le dovute cautele, cautele che vengono prese sempre. La sentenza depositata oggi, la 3572, sottolinea che ‘il legislatore nazionale ben potrebbe provvedere, nel concorso di particolari circostanze, ad un ampliamento dell’ambito di ammissibilità dell’adozione di minore da parte di una singola persona anche con gli effetti dell’adozione legittimante‘.

    La sentenza della Suprema Corte è avvenuta in seguito alla richiesta di una mamma adottiva di Genova che ha richiesto l’adozione nella formula pienamente legittimamente per la bimba con cui vive da due anni prima Federazione Russa e poi negli Usa, dove l’adozione è stata dichiarata efficace dal Tribunale della Columbia.

    Oggi l’adozione in Italia è consentita solo a coniugi uniti in matrimonio, per l’interesse dei minori, sebbene nella Convenzione di Strasburgo sui fanciulli del 1967 non vi sia nulla contro i single.

    La novità farà discutere, ma non è detto che la discussione sia un male purchè se ne parli, la Chiesa si è già espressa contraria sostenendo che ‘In linea generale, la priorità è il bene del bambino, che esige un padre e una madre’. Appare netta la posizione del cardinale Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia. “Non conosco nel dettaglio questo caso e il pronunciamento della Suprema Corte. Ma in linea generale ogni bambino ha diritto a una madre e a un padre: questa dovrebbe essere la normalità “.

    “Il legislatore nazionale – continua la Cassazione in questa sentenza – ben potrebbe provvedere, nel concorso di particolari circostanze, ad un ampliamento dell’ambito di ammissibilità dell’adozione di minore da parte di una persona singola anche con gli effetti dell’adozione legittimante”.