Attacchi di fame in gravidanza, cause e rimedi

Attacchi di fame in gravidanza: quali sono le cause possibili e i rimedi da adottare? Gli attacchi di fame durante i nove mesi sono particolarmente frequenti. La fame può manifestarsi anche all’improvviso, sotto forma di veri e propri attacchi. Mantenere un giusto peso forma, senza prendere troppi chili, però, è necessario, anche per la salute del bambino. Ma, quando si manifestano gli attacchi di fame e perchè?

da , il

    Attacchi di fame in gravidanza, cause e rimedi

    Attacchi di fame in gravidanza: quali sono le cause possibili e i rimedi da adottare? Gli attacchi di fame durante i nove mesi sono particolarmente frequenti. Perchè, si sa, durante la gestazione il piccolo ha bisogno di nutrienti per crescere e, di conseguenza, la donna tende ad assumere più cibo. La fame può manifestarsi anche all’improvviso, sotto forma di veri e propri attacchi, che spingono la futura mamma ad assumere cibi che possono portarla a prendere troppo peso. Mantenere un giusto peso forma, senza prendere troppi chili, invece, è necessario, anche per la salute del bambino. Ma, quando si manifestano gli attacchi di fame e perchè?

    Fame in gravidanza: quando inizia?

    Gli attacchi di fame in gravidanza possono cominciare già i primi mesi. E’ chiaro, però, che diventano più intensi con il passare del tempo. Molte donne non si spaventano per questo, perché pensano che nei nove mesi sia necessario mangiare per due. In realtà, non è proprio così. Anzi. La donna, in gravidanza, deve sicuramente assumere più calorie (in base alle indicazioni del ginecologo), ma non deve mangiare per due. Più semplicemente, deve puntare alla qualità dei cibi che assume, preferendo alimenti che apportino molte vitamine e sali minerali e limitando quelli più ricchi di zuccheri e grassi.

    Anche quando gli attacchi di fame compaiono all’inizio della gravidanza, come spesso accade, dunque, il consiglio è quello di adottare una dieta sana ed equilibrata. Prendere troppo peso durante la gestazione, infatti, può compromettere anche la salute ed il sano sviluppo del bambino.

    Attacchi di fame a inizio gravidanza

    Gli attacchi di fame a inizio gravidanza sono molto comuni. Avere tanta fame anche le prime settimane di gravidanza è, non solo possibile, ma anche frequente. Molto spesso, infatti, già durante le prime settimane, si avverte un cambiamento del gusto e della qualità e quantità di cibo da assumere. Alcune donne, ad esempio, sentono l’esigenza di assumere più dolci, altre più cibi salati o grassi.

    Inoltre, dal terzo mese in poi, la gestazione richiede un supplemento di energia di circa 300 kcal al giorno e sono abbastanza da determinare un incremento di appetito. Ovviamente, è il ginecologo che deve guidare in tal senso, perché la donna non deve prendere troppo peso. E’ sconsigliato, infatti, prendere più di dodici chili nei nove mesi. Sarebbe meglio prenderne meno, ma questa è la soglia da rispettare, per evitare problemi al bimbo e al proprio peso-forma.

    Fame in gravidanza: quando finisce?

    Ma, quando finisce la fame in gravidanza? E, come far fronte a questo nuovo aumento di appetito? In realtà, la sensazione di avere più fame accompagna solitamente tutta la gestazione. C’è anche da dire, però, che è qualcosa di molto soggettivo, che varia da donna a donna. Alcune, ad esempio, avvertono meno fame a fine gravidanza, quando ormai il bebè è già ben sviluppato. Ad ogni modo, è necessario far fronte agli attacchi di fame nel modo giusto, adottando un regime alimentare adeguato. Molte volte è il ginecologo che consiglia in tal senso, ma dare qualche indicazione generale, si può.

    Attacchi di fame in gravidanza, i rimedi

    Avere sempre fame in gravidanza è normale, ma come attenuare la fame? E’ importante scegliere bene gli alimenti, per non prendere troppo peso. Per placare gli attacchi di fame improvvisi, dunque, puntate sui cibi più salutari e sani. I cibi da preferire sono quelli leggeri e facilmente digeribili, meno grassi e non troppo calorici. Per fronteggiare un attacco di fame improvviso, ad esempio, potete consumare un vasetto di yogurt magro, un frutto, ma anche delle verdure fresche (da consumare anche crude). Ottime le carote, ma anche i finocchi. Anche i classici crackers vanno bene, così come i grissini. Un’ottima alternativa? I frullati di frutta fresca fatti in casa! Ancora, una manciata di frutta secca, come le noci, le nocciole o le mandorle.

    Da evitare, invece, le bevande zuccherate e gassate e le merendine confezionate. Se avete tanta fame in gravidanza, evitate anche gli insaccati, i cibi ricchi di olio e le salse per condire. Assumete, invece, secondo le indicazioni del ginecologo, i carboidrati, il pesce e le carni magre, per quanto riguarda la cena ed il pranzo.

    Infine, cercate anche di bere tanto, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. Avere una buona idratazione, infatti, permette un sano sviluppo del feto, ma attenua anche il senso di sazietà. Per smorzare gli attacchi di fame utilizzate questo piccolo trucco: bevete durante i pasti e la fame vi sembrerà attenuarsi notevolmente. Anche i liquidi, infatti, gonfiano lo stomaco e, quindi, aiutano a dimagrire. Provate! Evitate, però, l’acqua gasata; meglio quella naturale che non interferisce con la digestione e non appesantisce inutilmente.

    Una valida alternativa? Le tisane. Gli infusi che si possono bere nei nove mesi sono tanti e molti di questi sono preparati con erbe che aiutano anche a combattere e prevenire i piccoli fastidi tipici della gravidanza, come la cellulite piuttosto che l’ipertensione gravidica. Per qualsiasi altro dubbio, chiedete al vostro ginecologo.