Babbo Natale e bambini, stravaganze e pensieri

da , il

    Babbo Natale e bambini, stravaganze e pensieri

    I bambini hanno le proprie e singolari idee su Babbo Natale, certo non manca la fiducia praticamente certa sulla sua venuta, carico di doni, la notte tra il 24 e il 25 dicembre, ma una volta appurato che anche quest’anno Babbo Natale non intende deludere le aspettative i piccoli di mezzo mondo hanno un notevole numero di perchè e come da spiegarsi, e spesso la loro interpretazione della faccenda sfida la tradizione a suon di fantasia.

    I tanti perchè di Babbo Natale, siamo piccoli ma non stupidi e non ci beviamo tutte le frottole che ci raccontano gli adulti, in primo luogo la lista cattivo e buono è di per se una discriminazione, e come fa lui, Babbo Natale, a sapere e a valutare chi è stato buono e chi cattivo? Non c’era, se lo sa allora i genitori hanno fatto la spia, quindi se non mi arriva il regalo è colpa di mamma e papà. Logico, no? E se qualcuno tira in ballo la magia i nasi si storcono, non convinti della cosa, e cercano una conferma a questa affermazione.

    E’ troppo grasso per entrare dal camino e dalla finestra, quindi in realtà Babbo Natale lascia i regali per i bambini fuori dalla porta e mamma e papà li portano dentro, i veri aiutanti di Babbo Natale sono mamma e papà, anche se loro non vogliono ammetterlo.

    Come fa Babbo Natale a mangiare i biscotti di tutti i bambini del mondo? Ma è grasso!

    Perchè Babbo Natale porta qualche regalo a casa mia e qualche a casa dei nonni? Non fa prima a lasciare qui tutto da me? Tanto sono miei. Come controbattere.

    Cosa mangiano le renne? Quello che mangiano i cavalli. E perchè i cavalli non volano? Perchè non sono magici. Mah, povere renne saranno stanche dopo aver portato Babbo da qui a casa della nonna. Buon Natale.