Bagnetto del neonato con raffreddore o febbre

da , il

    Bagnetto del neonato con raffreddore o febbre

    E’ possibile fare il bagnetto al neonato in caso di raffreddore e febbre? Molti genitori si spaventano all’idea e pensano di rimandare a quando il bambino sta meglio. Va detto preliminarmente che, una volta risolto il rischio infezioni connesso all’esistenza del cordone ombelicale, il bagnetto al neonato andrebbe fatto tutti i giorni; il consiglio è di farlo prima della poppata serale. Se poi il bambino dimostra di non gradire troppo il contatto con l’acqua o ha una pelle molto delicata (così come in caso di dermatite) si può ridurre il numero dei bagni.

    La quantità dei bagnetti non va comunque ridotta sotto le due volte a settimana, avendo comunque cura e attenzione per l’igiene intima del neonato. Detto questo, per quanto riguarda il bagnetto del neonato con raffreddore o febbre, non c’è alcuna controindicazione in merito.

    La cosa importante da sapere è che, prima di procedere al bagnetto del neonato con raffreddore o febbre, va preventivamente riscaldato l’ambiente (una temperatura compresa tra i 22 e i 24 gradi) e l’acqua del bagnetto (compresa tra i 36 ed i 38 gradi).