Bambini e tv, i film violenti non attraggono i bambini

da , il

    Bambini e tv, i film violenti non attraggono i bambini

    Capita spesso che i nostri piccoli si intrattengano davanti la televisione e tutti i canali ormai indicano la fascia protetta, i film che possono vedere da soli o quelli che devono vedere i compagnia dei genitori o di un adulto. La violenza in televisione è segnalata quindi quasi sempre per permettere una visione sicura della tv ai bambini. In più nelle ultime settimane arriva una notizia che tranquillizzerà tutti i genitori, a quanto pare la violenza nei film non attirerebbe i bambini. La ricerca è dell’Indiana University (Usa) ed è stata recentemente pubblicata su ‘Media Psychology’.

    ‘Ai produttori televisivi – afferma Andrew Weaver, il ricercatore che ha portato avanti quest’ultima ricerca presso l’Indiana University – possiamo dire con sicurezza che se la violenza c’è, o non c’è, i bambini seguiranno i loro cartoni animati ugualmente’.

    Circa il 70% dei programmi televisivi per bambini ha un contenuto violento secondo alcune ricerche precedenti, ma per il team americano, sono l’azione e l’avventura a tenere i bimbi incollati alla tv, non la violenza. L’unico rischio per i bambini che guardano film violenti sarebbe quello dell’emulazione in futuro.

    I ricercatori hanno svolto la ricerca su un gruppo di 128 bambini fra i 5 e gli 11 anni, maschi e femmine a cui sono stati mostrati quattro versioni di cinque minuti di un cartone animato creato appositamente per lo studio con alcune scene di violenza. In seguito è stato loro proposto un questionario per capire il loro indice di gradimento.

    E’ emerso che il contenuto violento non era stato apprezzato dai bambini e che anzi avevano preferito piuttosto le scene di movimento veloce.

    ‘Ai piccoli - affermano i ricercatori – piacciono le scene di velocità, con personaggi che si spostano rapidamente. Aumentando l’azione senza aggiungere violenza nei programmi tv, cosa chiaramente possibile dato che l’abbiamo fatto in questo studio, si può aumentare il gradimento senza i potenziali effetti nocivi che la violenza può portare’.