Bambini mancini: a che età si scopre quale mano è dominante?

da , il

    Bambini mancini: a che età si scopre quale mano è dominante?

    A che età puoi capire se tuo figlio è mancino o destrorso? E’ possibile insegnargli ad usare prevalentemente una o l’altra mano? Solitamente i bambini sperimentano l’utilizzo di entrambe le mani: in media è intorno ai tre o quattro anni che si notano i primi segni di quale delle due è predominante. Un test semplice per i genitori è quello di posizionare un oggetto o un gioco proprio di fronte al bambino e vedere con quale delle due mani lo afferra istintivamente. Statisticamente nove persone su dieci usano maggiormente la mano destra: e se tuo figlio fa parte del 10% dei mancini?

    Nessun problema: anzi molti medici sottolineano come i mancini siano tendenzialmente più flessibili dei destrorsi. Un mancino infatti usa molto meglio la mano destra di quanto un destrorso faccia con quella sinistra. Non è un caso le persone mancine sono molto eclettiche e acute: nella storia molti artisti e scienziati usavano prevalentemente la mano sinistra., ad esempio Leonardo Da Vinci, Michelangelo e Picasso. La preferenza per una o per l’altra mano è considerata una dote naturale e difficilmente si può apprendere o può essere imposta forzatamente. E’ inutile e controproducente quindi forzare il proprio figlio e lo sottopone ad una situazione di stress. Anche se teoricamente è possibile cambiare mano per scrivere è preferibile non forzare il bambino a scrivere con la destra piuttosto che con la sinistra. Essere mancini non va considerato assolutamente un handicap ma semplicemente una normale alternativa. Peraltro la tecnologia è sempre più utile proponendo prodotti appositamente pensati per i mancini e quindi per essere impugnati con la mano sinistra.