Bere in gravidanza, cosa?

da , il

    Bere in gravidanza, cosa?

    Mille dubbi assillano le mamme in gravidanza. Tra questi anche tutti quelli che concernono le bevande da assumere durante questo periodo; le future mamme si chiedono se ce ne sono di sconsigliate, se alcune sono invece consigliate, quali possono fare male al bambino. Una certezza è subito da ribadire. Bere tanta acqua è consigliato sia alla mamma che per il bambino. Almeno un litro di acqua al giorno consente e favorisce gli scambi col bambino e una giusta idratazione della placenta. Unica circostanza da specificare con il vostro medico, il tipo di acqua, giusto in termini di sali minerali, da assumere.

    Consigliati come valida alternativa all’acqua semplice sono pure le tisane e gli infusi. Anche in questo caso, però, fatevi aiutare sempre nella scelta prima di assumerle. Non tutti, infatti, sono compatibili con lo stato di attesa. Di sicuro lo sono la camomilla e la melissa ma, ad esempio, sconsigliata in modo assoluto è quella al finocchio che sembra contenga una sostanza dannosa per mamma e bambino. Per integrare bene la vostra dieta non può mancare, invece, il latte. Si consiglia di assumerne almeno 500ml al giorno. In questo modo riuscirete a garantirvi un giusto apporto di proteine e calcio. Se preferite potete alternarlo allo yogurt che vi permette di ottenere gli stessi benefici.

    Per quanto riguarda le bevande che contengono caffeina o a base d’alcol devono essere evitate. In gravidanza si è più sensibili alla caffeina e può dare fastidio al sonno, quindi, se siete abitudinari, concedetevi un caffé o una tazza di tè, ma evitate di esagerare. Per quanto riguarda l’alcol, invece, non più di un bicchiere ogni tanto, magari in caso di brindisi. Ovviamente ci si riferisce al vino perché i superalcolici sono sempre vietati.