Bonus bebé, in Piemonte 250 euro per le famiglie con basso reddito

da , il

    Bonus bebé, in Piemonte 250 euro per le famiglie con basso reddito

    Nell’ottica di aiutare le famiglie, soprattutto quelle giovani e con basso reddito, si muove questa interessante iniziativa a cui è stato dato l’avvio proprio ieri in Piemonte, nel giorno di San Valentino. L’iniziativa è stata definita ‘bonus bebè’ o ‘bonus pannolini’ e prevede la possibilità di ritirare voucher per l’acquisto di prodotti per l’igiene intima e l’alimentazione della prima infanzia presso delle strutture convenzionate che comprendono farmacie, parafarmacie e supermercati della piccola, media e grande distribuzione.

    L’agevolazione consiste in un contributo di ben 250 euro, sotto forma di un carnet di voucher (comprensivo di 25 voucher staccabili di 10 euro ognuno) da ritirare presso gli sportelli della propria ASL di riferimento, presentando documento di identità, attestato di nascita del bambino rilasciato dall’ospedale o il certificato di nascita rilasciato dal Comune e certificato Isee. I voucher sono destinati a tutti i bambini nati nel 2011 (a partire da Gennaio 2011) che abbiano la residenza in Piemonte.

    Previsti anche requisiti di reddito per accedere al bouns. La richiesta di agevolazione può effettuarsi solo nel caso di certificazione ISEE (rilasciata dopo la nascita del bambino) che attesti un reddito familiare complessivo non superiore ai 38 mila euro. Se siete interessati e volete saperne di più, la Regione Piemonte ha pubblicato sul proprio sito www.regione.piemonte.it un elenco di tutti gli esercizi commerciali accreditati. In alternativa, potete telefonare al numero verde della Regione Piemonte 800 333 444. Un’ iniziativa concreta per aiutare la famiglie.