Cistite in gravidanza: i sintomi da cui riconoscerla

da , il

    Cistite in gravidanza: i sintomi da cui riconoscerla

    Diversi sono i sintomi da cui riconoscere la cistite in gravidanza. Va detto preliminarmente che il rischio di contrarre una cistite in gravidanza è maggiore rispetto al solito in quanto diversi cambiamenti nel corpo della donna consentono il proliferare dei batteri coinvolti. E’ stimato che circa il 10% delle donne incinte soffre di cistite in gravidanza. I sintomi della cistite in gravidanza non vanno sottovalutati, anzi è sempre meglio intervenire tempestivamente per evitare che la situazione peggiori. Il ginecologo prescrive ogni mese gli esami delle urine proprio per rintracciare eventuali infezioni alle vie urinarie.

    I sintomi della cistite in gravidanza sono più difficili da individuare perché possono essere collegati a quelli di una normale gravidanza (come la minzione più frequente e un maggiore senso di pesantezza all’altezza della vescica). I sintomi più importanti della cistite in gravidanza quindi possono considerarsi: minzioni molto frequenti (ogni 30-60 minuti), eventuali tracce di sangue nelle urine, aumento della sete, febbre, eliminazione di grandi quantità di urina, minzione dolorosa e lenta, urine di cattivo odore, bruciore intenso, dolore alla zona dei reni, emissione dell’urina con maggiore difficoltà.

    Qualora in gravidanza si presentino questi sintomi della cistite è importante consultare tempestivamente il medico per evitare che la situazione peggiori ulteriormente.