Come insegnare le tabelline ai bambini con il gioco

da , il

    Come insegnare le tabelline ai bambini con il gioco

    La scuola sta per finire ma i genitori, nel ruolo di aiutanti nei compiti, non vanno mai in vacanza: restano infatti gli esercizi per l’estate. Non sempre aiutare i figli nei compiti è semplice: una delle cose che può risultare più difficile è rispolverare le nozioni di matematica. Sapreste insegnare le tabelline ai bambini in modo semplice? Oggi vi proponiamo un metodo che aiuta voi a ricordarle velocemente e che risulta poco pesante per il bambino che apprende divertendosi.

    E’ importante creare un ambiente silenzioso per far studiare il bambino. Preparate su un foglio una tabella con 10×10 cartelle in modo che lui potrà di volta in volta inserire i risultati. Il primo errore da evitare è quello di insegnare al bambino la tabellina solo con i risultati, ad esempio 2,4,6,8 etc. perché quando gli chiedete ‘quanto fa 2×2’ lui non saprà rispondere. Questo accade perché impara i risultati in ordine e a memoria senza comprendere qual è il meccanismo che si cela alla base del calcolo. Ricordate inoltre che il bambino alle elementari è ancora in un’età in cui non deve studiare in modo troppo pesante: coinvolgetelo con il gioco facendogli ad esempio studiare due righe alla volta.