Come proteggere i bambini al sole

da , il

    Come proteggere i bambini al sole

    Con l’estate alle porte è importante capire come proteggere i bambini al sole. Occorre cioè considerare quali sono le regole di prevenzione che permettono di difendere i bambini e la loro pelle delicata dai raggi solari che potrebbero provocare scottature, eritemi e ustioni. Per proteggere i bambini al sole è fondamentale l’applicazione della crema protettiva, che va spalmata almeno 20 minuti prima dell’esposizione. Inoltre l’operazione va ripetuta più volte al giorno, insistendo sulle zone più delicate, viso, nuca e spalle in primis. Il fattore di protezione, invece, deve essere almeno 50.

    Per proteggere i bambini al sole sarebbe opportuno anche utilizzare un cappellino che protegga il viso e la testa del bambino; sarebbe meglio sceglierlo in fibra naturale, meglio ancora in cotone. Per proteggere i bambini al sole è opportuno evitare anche un eccessivo surriscaldamento del piccolo. A questo scopo sarebbe meglio controllarlo spesso toccando nuca e fronte e bagnando di tanto in tanto la testa e la nuca. Per proteggere i bambini dai raggi solari sarebbe meglio evitare anche di esporli nelle ore più calde, tra le 12 e le 16.

    Anche gli occhi dei bambini hanno bisogno di essere protetti dai raggi del sole; meglio scegliere prodotti a marchio CE, con montatura robusta ma leggera. Ancora, per proteggere i bambini al sole occorre assicurarsi sempre che bevano sufficientemente. In ogni caso, meglio evitare le bibite gassate ed eccessivamente zuccherate. Infine, alla sera, è consigliabile reidratare la pelle usando un doposole specifico per la pelle dei più piccoli.