Cosa fare contro la ritenzione idrica in gravidanza

da , il

    Cosa fare contro la ritenzione idrica in gravidanza

    Cosa fare contro la ritenzione idrica in gravidanza? Durante la gravidanza e l’allattamento i cambiamenti ormonali caratteristici possono provocare questo fastidioso problema. In questi casi, solitamente, mani, gambe e piedi aumentano di volume e si gonfiano. Cosa fare contro la ritenzione idrica in gravidanza? In caso di ritenzione idrica in gravidanza è importante agire su due fronti e cioè su quello dell’alimentazione e dell’attività fisica.

    Per quanto riguarda la dieta contro la ritenzione idrica è importante scegliere quegli alimenti che non favoriscono il ristagno dei liquidi. In una dieta per combattere la ritenzione idrica è indispensabile anzitutto ridurre l’apporto di sale, il principale responsabile di questo disturbo. In questo senso è meglio optare anche per un’acqua a basso contenuto di sodio, evitare i cibi che lo contengono all’interno (cibi in scatola, conserve, dadi da cucina, salmone affumicato, olive, prodotti in salamoia, affettati, insaccati, alimenti sotto sale e salse). L’alimentazione contro la ritenzione idrica, invece, deve essere particolarmente basata sul consumo di frutta e verdura, ma anche di fibre.

    Ancora, è meglio evitare gli alcolici. Anche fumare in gravidanza è controindicato per la ritenzione idrica. Infine, contro la ritenzione idrica in gravidanza, è consigliato bere tanto, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, ma si può optare anche per le tisane o le spremute. Oltre a curare l’alimentazione, cosa fare contro la ritenzione idrica in gravidanza? In questi casi è importante anche praticare una moderata attività fisica indicata in gravidanza (una fra tutte il nuoto), ma vanno bene anche le camminate.