Dieta vegetariana, per chi vuole una figlia femmina

da , il

    Dieta vegetariana, per chi vuole una figlia femmina

    Quando una donna scopre di essere incinta uno dei primi dubbi riguarda il sesso del nascituro: sarà maschio o femmina? Ci sono molte leggende popolari che pretendono di rispondere a questa domanda basandosi sulla forma del pancione e altro. Molti altri genitori invece non si fanno neppure dire il sesso, lasciando che sia una sorpresa. Se invece desiderate tanto una femmina, magari perché avete già avuto figli maschi, dovete mangiare verdure! Avete capito bene: e a dirlo stavolta non sono detti proverbiali ma la scienza!

    Una ricerca olandese sostiene infatti che per favorire la nascita di una figlia femmina bisogna seguire una dieta vegetariana a partire da qualche settimana prima del concepimento. Il regime alimentare consigliato non si limita a verdure e frutta ma in generale tutti gli alimenti che contengono grandi quantità di calcio e magnesio. L’esperimento ha coinvolto 172 coppie che hanno avuto un totale di 360 figli: di queste solo 32 si sono attenute scrupolosamente al programma seguendo la dieta creata ad hoc. Di queste 32 coppie 26 hanno avuto una figlia femmina. Si tratta ovviamente di un metodo sperimentale che non trova nessun riscontro scientifico ma i risultati, secondo la biologa Annet Noorlander, che ha condotto lo studio sono sufficienti per dimostrarne l’attendibilità. E chi invece vuole un maschietto? Non esiste ancora una formula testata ma sembra che vadano evitati cibi ricchi di sodio e potassio, come le banane e le patate. Che ne pensate? Io credo che l’importante sia mangiare sano quando si è incinta e tutelare la propria salute e quella del nascituro, a prescindere che sarà un maschietto o una femminuccia!