Dopo il parto ti aiuta la doula

da , il

    Dopo il parto ti aiuta la doula

    Vivere la gravidanza, sebbene sia un periodo bellissimo, non è sempre facile: ci sono i fastidi, gli sbalzi ormonali, le paure del parto, i dubbi etc. Una donna incinta avrebbe bisogno di aiuto prima e dopo il parto: i partner più premurosi si prodigano per fare del loro meglio ma in molte occasioni manca loro la sensibilità femminile. E’ in quest’ottica che si colloca l’intervento di una nuova figura professionale, la doula. L’origine di questo nome strano deriva dal greco ed indica appunto letteralmente una donna che sta a servizio di un’altra donna.

    Storicamente, prima di una connotazione professionale, le prime doule sono state le mamme più esperte che aiutavano dopo il parto e durante l’allattamento donne alla prima gravidanza. La doula è infatti tecnicamente un’educatrice prenatale che assiste le donne durante la gravidanza e soprattutto dopo il parto. Il suo aiuto è fondamentale per far vivere alla neomamma il delicato periodo post nascita nella maniera più serena possibile. Il rischio di depressione post partum non va sottovalutato: la doula riesce a dare un sostegno femminile non invadente e aiutare le donne a non sentirsi inadeguate e districarsi meglio nel ruolo di mamma. È una consigliera rassicurante e competente ma aiuta anche semplicemente a combattere la solitudine. In alcuni casi alla doula può essere richiesto di aiutare con le faccende domestiche o con eventuali fratellini o sorelline maggiori. Chi fosse interessata a diventare una doula professionista deve seguire dei corsi di formazione. Non si tratta infatti di una figura medica ma fornisce un supporto prettamente psicologico. Negli Stati Uniti questa figura è già diffusa da molti anni, soprattutto come supporto per le mamme single.