Dormire bene rende i neonati più intelligenti

da , il

    Dormire bene rende i neonati più intelligenti

    Nei primi anni di vita non sempre i bambini riescono a dormire bene e a riposare senza interruzioni la notte: lo sanno bene i neo genitori, spesso vittime di notti in bianco. Ma questo problema non è solo stressante per gli adulti: studi recenti infatti stanno approfondendo gli effetti del sonno sul fisico e sulle abilità mentali del piccolo. Sembra infatti che riposare bene serva ad attivare le funzioni neuronali:

    a sostenerlo è un team coordinato di ricercatori delle Università di Monteral e del Minnesota. Stando ai risultati degli esperimenti i bambini che all’età di un anno, un anno e mezzo dormono di più diventano molto più abili dei coetanei che hanno frequenti risvegli notturni.

    Lo studio ha esaminato 60 bambini di età compresa da 1 a 2 anni. Sotto analisi è stato posto il funzionamento esecutivo ossia la capacità di controllare impulsi e di ricordare gli eventi. Finora la medicina ha constatato che il funzionamento esecutivo si sviluppa gradualmente dopo il compimento del primo anno e fino al sesto ma non sono state ancora accertate le cause che accelerano o rallentano il processo. Una di queste potrebbe essere appunto un buon riposo notturno. Ai genitori coinvolti riportare nell’esperimento è stato chiesto di sonnellini diurni e risvegli notturni dei figli. I medici hanno inoltre misurato le abilità dei bambini: quelli che dormivano senza interruzioni mostravano maggiore concentrazione durante i compiti a prescindere da altri fattori variabili di caso in caso come l’educazione impartita dai genitori. Per i genitori la ricerca rappresenta un motivo in più per convincere i piccoli a dormire la notte quindi datevi da fare con ninna nanna e favole!