Educazione bambini: le regole di comportamento al supermercato

da , il

    Educazione bambini: le regole di comportamento al supermercato

    Una delle prove più difficili per i genitori è fare la spesa con i bambini piccoli: molti provano a metterli nel carrello ma dopo qualche minuto le piccole pesti sono già spazientite e urlano, toccano le cose dagli scaffali e fanno i capricci. Ma è davvero così difficile insegnare ai bambini come comportarsi dentro il supermercato? In realtà no: certo molto dipende anche dal carattere più o meno vivace dei figli ma un ruolo fondamentale è quello che ricoprono i genitori e i metodi educativi scelti. Dovete essere voi a gestire i figli e non il contrario!

    Questo vale anche in ambienti pubblici e in questo caso specifico nel supermercato. Il primo passo da fare è quello di spiegare dapprima al bambino quali cose sono consentite e quali no dentro un negozio di alimentari. Ad esempio per quelli più piccoli la regola è di stare seduti composti nello spazio apposito del carrello. Alcuni genitori mettono direttamente dentro il carrello in piedi anche i bambini più grandicelli: in realtà molti pediatri lo sconsigliano perché si tratta di una posizione poco sicura. Un’idea sicuramente più istruttiva è quella di coinvolgerli nella spesa: già a casa preparate insieme a loro la lista e affidategli la scelta di alcuni prodotti che lui stesso potrà prendere dallo scaffale. Ovviamente opterete per beni infrangibili e non taglienti, ad esempio tovaglioli o camomilla. Un punto da chiarire è che si devono comprare solo gli ingredienti compresi nella lista: ovviamente è un bambino quindi includete un piccolo pensiero che possa incentivare lui alle spesa, ad esempio uno snack al cioccolato. Ma non esagerate nel numero e soprattutto non cedete ad eventuali capricci. Al reparto frutta e verdura fatevi aiutare da loro a pesare le cose. Con questi piccoli accorgimenti li terrete sotto controllo, potrete fare la spesa con calma e al tempo stesso potrete pian piano insegnargli il valore dei soldi e l’importanza di un’alimentazione sana basata su prodotti genuini.