Fibromi, gravidanza e parto: le complicazioni possibili

da , il

    Fibromi, gravidanza e parto: le complicazioni possibili

    I fibromi possono in fluire sulla gravidanza e sul parto in misura più o meno intensa. I fibromi sono tumori benigni dell’utero che generalmente tendono ad aumentare di volume durante la gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali in corso. I fibromi possono avere conseguenze su gravidanza e parto anche a seconda del tipo in cui sono classificati. Infatti, i fibromi sottosierosi (che si formano nello strato più esterno di rivestimento dell’utero) non hanno nessuna conseguenza sul parto e sullo sviluppo del feto.

    Viceversa, i fibromi sottomucosi o intramurali (più interni) possono influire su gravidanza e parto generando, anche se raramente, delle complicazioni. Le problematiche più frequenti sono un eventuale distacco della placenta o un parto prematuro. E’ quindi sempre consigliato tenere sotto controllo la crescita dei fibromi in gravidanza, specie si quelli sottomucosi o intramurali che, tra l’altro, possono anche essere all’origine di disturbi alla fertilità e quindi anche in questo senso possono influire su una possibile gravidanza.