I bambini musoni vivono più a lungo

da , il

    I bambini musoni vivono più a lungo

    I bambini musoni, riluttanti alla risata, tendenti al broncio e perennemente piagnoni saranno adulti più sani e longevi. A darne conferma è uno studio ventennale, condotto da Howard S. Friedman e Leslie R. Martin, ricercatori dell’Università della California di Riverside (Usa), secondo i quali i bambini meno allegri tendono a vivere di più.

    La ricerca, pubblicata nel libro ‘The Longevity Project: Surprising Discoveries for Health and Long Life from the Landmark Eight-Decade Study‘, ha dimostrato che i partecipanti che da bimbi erano più allegri e con un maggior senso dell’umorismo, avevano condotto una vita più breve rispetto ai meno scherzosi.

    L’allegria non paga, dunque. Ma ci sono serie ragioni per ritenere che la maggiore durata dell’esistenza sia strettamente connessa a un comportamento ‘serioso‘ in tenera età.

    La ricerca, intrapresa nel 1991, è stata condotta su 1500 soggetti, analizzati nel ’21, quand’erano ancora bambini, da Louis Terman – psicologo dell’Università di Stanford -, le cui esistenze sono state poi ricostruite dal team guidato dai due esperti.

    I bambini più seri e prudenti hanno trascorso esistenze più sane e longeve – spiega Martin -. Probabilmente, ciò dipende dal fatto che un atteggiamento troppo ottimistico porta a sottovalutare i rischi per la salute e a mettere in atto comportamenti pericolosi‘.

    Lo studio ha anche dimostrato che lavorare aiuta a vivere di più – gli stressati vivevano di più dei loro compagni più rilassati -, che essere sposate o divorziate non influisce sulla longevità delle donne, e che essere amati dai propri cari e giocare con gli animali non allunga la vita.