Indennità di maternità: a Bari una mamma aspetta da venti anni!

da , il

    Indennità di maternità: a Bari una mamma aspetta da venti anni!

    L’indennità di maternità è un vitalizio mensile spetta a tutte le donne in gravidanza prima e dopo il parto. A Bari però un caso ha davvero dell’incredibile: il ‘neonato’ ha ormai 20 anni ma la mamma sta ancora aspettando la cifra che le spetta. La richiesta fu depositata da Maria Carmela Mastoandrea all’Inps nel 1990 ma il procedimento è ancora in corso. Secondo il giudice del lavoro la prossima udienza è fissata per l’8 Febbraio 2012.

    La donna, ennesima vittima dell’assurda burocrazia italiana che non risparmia neppure la normativa sulla gravidanza, vive a Toritto, in provincia di Bari. All’epoca dei fatti, era una bracciante agricola, impiegata presso l’azienda di famiglia. Il 13 Dicembre 1990 aveva presentato la domanda per ottenere l’indennità di maternità. L’Inps però dopo un controllo da parte di ispettori incaricati le nega il riconoscimento dell’indennità. Il motivo addotto era il fatto che la donna era impiegata presso un’azienda di famiglia. Inizia da qui un braccio di ferro con la giustizia, che probabilmente mai la protagonista avrebbe pensato così lungo. La sentenza di primo grado arriva nel 2005, quando il bambino frequentava già le scuole superiori. Il giudice del lavoro dà ragione all’istituto di previdenza. La donna presenta ricorso, non scoraggiata dai lunghi tempi della macchina della giustizia. Per tornare in tribunale in effetti trascorrono altri tre anni. Nel 2008, però, i giudici della Corte di appello capovolgono la sentenza di primo grado e danno ragione alla tesi dell’avvocato Mongelli, riconoscendo l’indennità alla signora Maria. Ma la storia non finisce: dopo la sentenza Maria invia una raccomandata all’ inps per il pagamento dell’indennità ma nessuno risponde. E via così un altro ricorso… Forse quando questa indennità finalmente arriverà servirà per il bebè del figlio di Maria.