Inglese bambini: filastrocche e video per imparare

da , il

    Inglese bambini: filastrocche e video per imparare

    L’inglese è ormai diventato un obbiettivo preminente per tutti noi. Dal mondo del lavoro alla realtà quotidiana siamo continuamente a contatto con questa lingua che di sicuro in futuro farà sempre più parte della nostra vita. Per questo motivo, molte mamme potrebbero essere interessate a capire come fare per avvicinare i piccoli all’apprendimento di questa lingua tanto diffusa. Deve dirsi, anzitutto, che i bambini imparano molto più facilmente le lingue e apprenderle in giovane età si traduce anche in una maggiore predisposizione per la lingua stessa in futuro. Molti studi hanno dimostrato che una lingua si apprende meglio in alcuni particolari anni e cioè dagli zero agli otto anni. In questa fase il cervello del bambino è come una sorta di spugna in grado di assorbire informazioni velocemente e non dimenticarle più.

    Molti sono i metodi che la mamma può utilizzare per avvicinare il piccolo all’inglese. Sarebbe opportuno, in particolare, che l’apprendimento avvenisse sotto forma di gioco, coinvolgendo tutte le sfere emotive e sensoriali del bambino. Molto utile può essere il ricorso a corsi specifici, che sempre di più sono inseriti nei programmi didattici di età prescolare. Se non è possibile disporre di questi corsi, si può optare per una persona esterna alla famiglia che giochi e parli al bambino solo in lingua inglese (se la mamma o il papà non lo parlano correntemente).

    In questo modo si aiuterà a sviluppare il bilinguismo del bambino. Molto utili sono anche le filastrocche, i giochi (ad esempio quelli che associano un tasto o una figura al suono corrispondente) e le canzoncine in lingua. Anche i video, anche nella forma di cartone animato, possono aiutare il bambino ad avvicinarsi alla lingua straniera e apprenderla gradualmente.