Materiale didattico per la scuola primaria: come riempire l’astuccio

da , il

    Materiale didattico per la scuola primaria: come riempire l’astuccio

    Mentre i bambini si godono le vacanze estive le mamme iniziano già a pensare al rientro sui banchi di scuola a settembre. Ci sono tante cose, anche di tipo materiale, da organizzare. Il materiale didattico include matite, colori, evidenziatori, gomme da cancellare e tanti oggetti di cancelleria. Si tratta di oggetti che non rientrano nella categoria commerciale dei giocattoli e sono dunque sottoposti a normative a sé stanti. Come scegliere il materiale didattico per la scuola primaria conciliando prezzo e qualità?

    La sicurezza deve essere il primo parametro di scelta anche perché spesso i bambini tendono a mettere in bocca penne e matite. Non tutti sanno a tal proposito che esiste una direttiva europea che vieta di mettere in commercio materiale didattico che possa sembrare qualcosa di diverso rispetto a quella che è la sua vera funzione. Eppure chi non ha visto gomme da cancellare a forma di caramella o cioccolatino? Questi oggetti non dovrebbero neppure contenere coloranti dannosi o profumi tossici. Tali profumazioni artificiali di certo materiale didattico peraltro può anche provocare reazioni allergiche. Agli evidenziatori preferite se possibile le matite colorate che non hanno solventi o additivi. Scegliete inoltre i pennarelli lavabili con i tappi non troppo piccoli. In ogni caso spiegate al bambino che il materiale scolastico non è un giocattolo e quindi va utilizzato solo nei modi appropriati.