Neonati in aereo, ci sono controindicazioni per la salute?

da , il

    Neonati in aereo, ci sono controindicazioni per la salute?

    Con la diffusione delle coppie miste sono sempre i neogenitori che hanno l’esigenza di viaggiare in aereo poche settimane o pochi mesi dopo la nascita del bebè per farlo conoscere ai parenti lontani. Ma questa è solo una delle tante ipotesi che possono comportare la necessità di volare con ‘bebè a bordo’. Ma un viaggio in aereo può avere delle controindicazioni per la salute del neonato? Molti anni fa, nel marzo 1998, fu pubblicato sulla nota rivista medica British Medical Journal un articolo dedicato ad una ricerca scientifica che prospettava il rischio, seppure remoto, di ipossia ovvero della mancanza di ossigeno nel sangue per neonati di tre mesi sottoposti a voli intercontinentali. Gli autori sostenevano che l’esposizione per più di sei ore ad un’atmosfera con scarsità di ossigeno poteva mettere a repentaglio la vita di un lattante.

    Ma nel corso degli anni a seguire la ricerca è stata smentita da nuovi studi che criticavano il metodo scientifico applicato e da dati statistici resi noti dalle compagnie aeree. La British Airways ad esempio in dieci anni ha trasportato approssimativamente 750.000 neonati e non ha registrato nessun caso di morte. E’ stato dimostrato che l‘atmosfera di una cabina pressurizzata di un Boeing 747 è equivalente a quella che si respira in montagna ad un’altitudine di circa 1.700 metri ed è quindi perfettamente tollerabile anche dai più piccoli. Eliminato il rischio di vita o di conseguenze gravi per la salute per i viaggi in aereo i genitori vanno comunque avvertiti di un possibile fastidio o dolore alle orecchie che i neonati possono avvertire durante il volo, in particolare al momento del decollo e dell’atterraggio. Questo è dovuto alla chiusura delle tube di Eustachio per via delle modificazioni della pressione atmosferica. Il neonato infatti non sa compensare inghiottendo la salita o sbadigliando: in questi casi può essere utile somministrargli latte, acqua o succo di frutta. Evitate di farlo dormire in queste fasi del volo.