Pappa per neonati: le mamme esagerano troppo presto con il sale

da , il

    Pappa per neonati: le mamme esagerano troppo presto con il sale

    Una delle preoccupazioni più grandi delle neomamme è quella di assicurare che le pappe per neonati siano sane, per questo molte preferiscono preparale in casa. Scelta saggia, per chi ha tempo: ma siamo sicure di usare la giusta ricetta?

    E se prendiamo pappe già pronte come assicurarsi che siano sane? Uno dei valori da tenere sotto controllo e che invece viene spesso sottovalutato è la percentuale di sale. Uno studio condotto dai ricercatori del Monnel Chemical Sense Center di Philadelphia, ha confermato che il sale fa male ai neonati e che quella di salare le pappe per i neonati è una brutta abitudine. Già intorno ai sei mesi infatti, se il neonato viene abituato al gusto del salato, sviluppa una predisposizione verso questo tipo di sapore e da grande preferirà cibi e bevande molto salati. Il palato infatti diviene subito sensibile al cloruro di sodio, che ha un sapore certamente gradevole, E’ bene controllare anche la percentuale di sodio contenuta nelle acque per neonati.

    L’esperimento è durato 4 anni: a quest’età alcuni bambini, che da piccoli erano stati abituati al consumo di acqua con troppo sodio (quelle più economiche) e pappe salate, avevano già una predisposizione poco salutare per bibite gassate e cibi salati.

    Ovviamente quello che si critica non è un consumo nella norma, perché il sale è indispensabile nella nostra alimentazione, ma l’esagerazione, correlata peraltro con l’ipertensione e altre patologie cardiocircolatorie