Primo figlio: in aumento le mamme under 19

da , il

    Primo figlio: in aumento le mamme under 19

    Si dice spesso che le donne italiane aspettano per diventare mamma e partoriscono il primo figlio dopo i 35 anni: una recente notizia resa nota in occasione del convegno ‘Adolescenti, sesso, Internet e tv: comportamenti virtuali e rischi reali – A 35 anni dalla nascita dei consultori le esigenze dei ragazzi oggi’ appare invece quasi in controtendenza con queste considerazioni e riguarda le cosiddette mamme bambine. Se è vero da un lato che molte donne diventano mamme in età avanzata altrettante sono le ragazze minorenni che restano incinta.

    Senza arrivare necessariamente a casi estremi di ragazze poco più che bambine che diventano mamme sono circa 4.700 le mamme under 19. Il record nazionale è in Sicilia dove del resto molte ragazze si sposano giovani, seguita dalla Campania, dalla Puglia e dalla Calabria. Uno dei motivi fondamentali di questa tendenza è la scarsa informazione dei ragazzi in tema di prevenzione sessuale. Molte giovani restano incinta per sbaglio e decidono di tenere il bambino: l’Italia vanta infatti il tasso di aborti giovanili tra i più bassi in tutta Europa, circa 7,2 contro 24 dell’Inghilterra, 15 della Francia e 13 della Spagna. Ma questo dato, riletto alla luce di quello sulle giovani madri, ci fa capire che il merito non è della coscienza sessuale dei giovani. Nel Nord Italia sono circa 1800 le madri giovani, nelle regioni del centro circa 885 e nel Sud poco più di 1300. La maggior parte sono comprese tra i 15 e i 18 anni ma non mancano casi di ragazzine. Non si può decidere dall’esterno quale sia l’età giusta per diventare mamma ma certo è che una migliore informazione, svolta prima di tutto dai genitori, gioverebbe a molti ragazzi.