Prurito al pancione: rimedi utili

Prurito al pancione: rimedi utili
da in Disturbi gravidanza, Gravidanza, Mamma Ultimo aggiornamento:
    Prurito al pancione: rimedi utili

    Nell’ultimo trimestre di gravidanza le future mamme potrebbero riscontrare un fastidioso prurito al pancione (in particolare attorno alla zona dell’ombelico) e in misura minore alle cosce e al seno. Si tratta di un sintomo che non deve destare particolari preoccupazioni dovuto a tutti i cambiamenti che interessano l’organismo durante la gestazione. Alla base del fenomeno ci sono varie cause: in primis l’accumulo di sali biliari (che passano nella circolazione sanguigna raggiungendo capillari e pelle e provocando prurito), in secondo luogo la maggiore tensione cui è sottoposta la pelle dovuta all’ingrossamento della pancia e la maggiore sudorazione dell’area in questione (dovuta ugualmente all’ingrossamento di queste aree del corpo).

    Altri fattori scatenanti possono essere una reazione allergica al progesterone (prodotto in misura superiore durante la gravidanza) e l’anemia e il diabete gestazionale. Alla comparsa del sintomo è opportuno che la donna contatti il proprio ginecologo che indicherà le soluzioni più adatte. Potrebbe essere utile intervenire con l’applicazione di prodotti a livello locale come l’olio di mandorle (per idratare la cute), il talco mentolato (per rinfrescarla) o l’acqua di rose (che ha lo stesso effetto rinfrescante).

    Per ridurre il prurito sarebbe poi opportuno preferire capi di cotone rispetto a quelli sintetici.

    Nel caso in cui il prurito sia particolarmente intenso il medico potrà prescrivere anche una cura a base di farmaci. Per prevenire e alleviare il fastidio, poi, si po’ intervenire con una corretta alimentazione evitando cibi grassi o speziati e aumentando l’assunzione di acqua (almeno un litro e mezzo al dì).

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi gravidanzaGravidanzaMamma Ultimo aggiornamento: Martedì 12/04/2011 14:13
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI