Seno in gravidanza: il fumo fa più male dell’allattamento

da , il

    Seno in gravidanza: il fumo fa più male dell’allattamento

    Preservare la bellezza del seno in gravidanza e dopo il parto è una delle preoccupazioni maggiori delle donne. Molto spesso si ritiene che l’allattamento sia il responsabile maggiore della caduta del seno prima e dopo la gravidanza. Di sicuro l’allattamento è responsabile della perdita di tono e forma del seno, tuttavia recenti studi hanno evidenziato come un responsabile ancora maggiore della ‘caduta’ del seno sia proprio il fumo. La bellezza del seno cioè, e non solo in gravidanza, sarebbe compromessa maggiormente dal fumo, piuttosto che dall’allattamento.

    Secondo questi studi, il fumo avrebbe un ruolo fondamentale nello spezzare l’elastina, la proteina della pelle che dona alla cute elasticità e contribuisce quindi anche a sostenere il seno. Il fumo sarebbe quindi il maggiore responsabile della perdita di bellezza del seno in gravidanza ma anche in generale e a prescindere dall’allattamento; soprattutto il fumo sarebbe più colpevole, sia rispetto all’avanzare dell’età che al numero di gravidanze sostenute.

    Sappiamo che il seno è il simbolo per eccellenza della femminilità, per cui, queste ricerche, di sicuro ci danno un altro buon motivo per non fumare o per smettere, se già lo facciamo!