Somiglianze tra neonato e papà: il primo anno di vita sono sempre più evidenti

da , il

    Somiglianze tra neonato e papà: il primo anno di vita sono sempre più evidenti

    Quando nasce un bambino si cerca spesso di indovinare se somiglia più alla mamma o al papà. Nella grande maggioranza dei casi le somiglianze tra neonato e papà sono più evidenti rispetto a quelle con la mamma, almeno nel primo anno di vita. Esiste una spiegazione scientifica a questo fenomeno: la natura avrebbe trovato questo ‘trucchetto’ per fare in modo che, almeno visivamente, anche la paternità sia certa.

    E sarebbe sempre per lo stesso spirito di protezione della prole che, anche nei casi in cui in realtà le somiglianze tra neonato e neomamma emergono da subito, quest’ultima tenderà a dire che il bebè ‘è tutto suo padre’. Alexandra Alvergne, antropologa presso l’Istituto di Scienze Evolutive di Montpellier, ha condotto una ricerca in alcune tribù del Senegal e ne ha concluso che i bambini che somigliano di più al papà vengono nutriti e accuditi con maggiore attenzione. Questo escamotage dura fino ad un anno di età.: poi il neonato assume tratti del volto più definiti. A questo punto è interessante notare che, nonostante il test del dna per accertamenti, esiste una presunzione di paternità pari a 300 giorni.