Stipsi in gravidanza: consigli e rimedi

da , il

    Stipsi in gravidanza: consigli e rimedi

    L’arrivo di un bebè può essere la gioia più grande della vita di una donna ma è innegabilmente spesso accompagnata anche da doloretti e fastidi. Oltre alla temutissima nausea mattutina ci sono mal di schiena, nervosismo e difficoltà intestinali. Una delle preoccupazioni maggiori da questo punto di vista è la stitichezza. E’ normale soffrire di stipsi in gravidanza? Molte donne rivolgono preoccupate questa domanda al nutrizionista. Il fenomeno dell’intestino pigro si verifica quando il transito intestinale risulta appunto rallentato e non segue un andamento regolare.

    Ad intensificare questo disturbo in gravidanza contribuisce il progesterone, l’ormone sessuale che viene secreto dalla placenta durante la gestazione per preparare il corpo al parto. Una dieta inadeguata, ossia povera di fibre e di acqua, può contribuire ad aggravare il problema. Una delle conseguenze più comuni di una prolungata stitichezza che provoca una sensazione generale di malessere e disagio è la comparsa delle emorroidi. Queste ultime possono aggravarsi qualora vengano consumati molti crostacei, spezie e cibi piccanti, cioccolata e alcol. L’intestino pigro può essere curato conducendo una vita sana fatta di movimento e di alimentazione equilibrata. Ogni giorno una donna in dolce attesa dovrebbe consumare almeno 30 grammi di fibre al giorno: queste gonfiandosi aumentano il volume delle feci e quindi velocizzano lo scorrimento nell’intestino. E’ buona abitudine mangiare legumi, cavoli, melanzane e frutta e bere almeno 1,5 l di acqua al giorno. Non va trascurato un po’ di sano movimento: il nuoto e lo yoga sono le attività più indicate in gravidanza.

    .