Tagesmutter, come gestire un asilo in casa

da , il

    Tagesmutter, come gestire un asilo in casa

    L’idea dell’attività della Tagesmutter è ancora poco diffusa in Italia eppure è una soluzione alternativa molto apprezzata in Europa per conciliare da un lato l’esigenza delle mamme lavoratrici che cercano personale qualificato a cui affidare i propri figli piccoli e dall’altro quello delle casalinghe, anche mamme, che intendono iniziare un’attività da casa. Il termine Tagesmutter deriva dal tedesco e letteralmente significa ‘mamma di giorno’: ma si può essere mamme per professione? Grazie a questo sistema si.

    L’obiettivo è quello di sopperire alle carenze pubbliche di assistenza infantile. Nel nord Italia si sta gradualmente diffondendo la cultura di questo servizio e stanno nascendo corsi di formazione. Ogni professionista del mestiere può accogliere in casa un massimo di cinque bambini, compresi i suoi. In media i bambini vanno dai 3 mesi ai 3 anni, ma ultimamente si sta estendendo il servizio anche a bambini più grandi. Il numero massimo di bambini da gestire scende a tre se sono tutti più piccoli di un anno. se il bambino è molto piccolo e la mamma lo allatta al seno, la tagesmutter lo nutrirà con il latte tirato della mamma tramite un bicchierino per non incidere sulla produzione. La casa deve ovviamente rispettare dei requisiti di idoneità per ospitare i bambini: i dettagli vengono precisati da regole valide a livello regionale. Si tratta di figure professionali e non improvvisate: oltre ad essere a loro volta mamme, le tagesmutter devono seguire corsi di specializzazione che includono approfondimenti in materia di psicologia infantile, tecniche di animazione, pedagogia etc. I vantaggi per le mamme sono diversi: innanzitutto il numero ridotto di bambini e la formazione della tagesmutter sono sinonimo di garanzia. Si tratta inoltre di un servizio sicuramente più elastico e personalizzabile rispetto all’asilo, soprattutto a livello di orari. Inoltre le tagesmutter lavorano tramite contratti con cooperative e questo ne limita la discrezionalità, imponendo limiti e doveri. Controlli esterni nella casa da parte di specialisti incaricati vengono fatti mensilmente e senza preavviso.