Vaccinazioni bambini, alcune proteggono i piccoli dal cancro

da , il

    Vaccinazioni bambini, alcune proteggono i piccoli dal cancro

    Alcune vaccinazioni, come per esempio quelle contro l’epatite B e la poliomielite potrebbero difendere i bambini anche dal cancro. E’ quanto emerge da uno studio americano pubblicato di recente sulla rivista Journal of pediatrics.

    La ricerca ha preso in esame i dati relativi a 2.800 casi di tumore diagnosticati in Texas fra il 1995 e il 2006 in soggetti fra i 2 e i 17 anni, giungendo alla conclusione che i piccoli immunizzati contro l’epatite B (o con un vaccino polivalente che conteneva anche quello per l’epatite B e la polio) avrebbero almeno il 20 per cento di probabilità in meno di sviluppare alcune neoplasie tipiche dell’infanzia e in particolare la leucemia linfoblastica acuta.

    Non si sa molto sullo sviluppo del cancro in età pediatrica. ‘Certamente il sistema immunitario svolge un ruolo determinante nell’insorgenza del cancro – ha spiegato Andrea Pession, direttore della Pediatria all’Azienda ospedaliero universitaria di Bologna -. In oncologia pediatrica esiste già un’ipotesi, avvalorata da osservazioni epidemiologiche su vasta scala, secondo la quale rinviando l’esposizione alle più comuni infezioni aumenta il rischio per i piccoli di ammalarsi li leucemia linfoblastica acuta‘. In pratica, vari studi hanno verificato che il miglioramento delle condizioni igieniche della classi sociali più abbienti nei Paesi industrializzati riduce in maniera significativa la probabilità di contrarre precocemente infezioni da patogeni comuni, migliorando in generale la salute dei bambini e rendendo il loro sistema immunitario meno pronto o reattivo anche verso l’eventuale formazione di un tumore. ‘È in questo modo - ha proseguito Pession – che anche le comuni vaccinazioni, oltre ad assolvere il compito specifico di prevenzione primaria contro le più importanti infezioni, potrebbero anche allenare e mantenere pronto il sistema immunitario contro l’insorgenza di neoplasie‘.

    Secondo i dati dei Registri tumori italiani, ogni anno in Italia si ammalano di cancro circa 1.500 bambini.