Viaggi esotici in gravidanza: sono sconsigliati?

da , il

    Viaggi esotici in gravidanza: sono sconsigliati?

    I viaggi esotici in gravidanza sono sconsigliati oppure non c’è alcuna controindicazione particolare? Con la bella stagione molte future mamme potrebbero essere prese dalla tentazione di fare un viaggio esotici proprio in gravidanza. Quasi tutte queste donne però si chiedono se non sia sconsigliato fare dei viaggi esotici in gravidanza. In realtà, i viaggi esotici in gravidanza, sono spesso sconsigliati alle future mamme e per diverse ragioni.

    Innanzitutto perché molto spesso raggiungere le località esotiche significa anche fare tante ore di volo. I viaggi in aereo così lunghi in gravidanza sono generalmente sconsigliati perché stare sedute tanto tempo non giova alla circolazione sanguigna delle donne in attesa. Inoltre, volare in gravidanza non è semplice dal momento che molte compagnie aeree non accettano donne incinte oltre il settimo mese di gestazione. I viaggi esotici in gravidanza sono anche sconsigliati perché molto spesso, prima di affrontarli, è necessaria un specifica profilassi vaccinale che può risultare dannosa per la donna in attesa e il feto.

    Ancora, i viaggi esotici in gravidanza sono sconsigliati perché espongono la donna incinta a pericoli legati alla presenza di insetti, animali e malattie indigene. I viaggi esotici in gravidanza sarebbero quindi da evitare; in ogni caso qualora si decidesse di affrontarli è sempre consigliato consultare il pediatra per raccogliere tutte le informazioni del caso. Scartati i viaggi esotici in gravidanza, sarebbe meglio concedersi qualche giorno al mare, non troppo lontano da casa, per fronteggiare ogni evenienza legata alla gravidanza, specie negli ultimi mesi.