Voglio un figlio ma lui non si sente pronto: che fare?

da , il

    Voglio un figlio ma lui non si sente pronto: che fare?

    Vivete insieme, siete felici ed entrambi avete un lavoro che, visti i tempi che corrono, si potrebbe anche ritenere soddisfacente. A lui non manca niente per essere felice in questo periodo della vostra vita insieme ma tu senti la mancanza di qualcosa che completerebbe il vostro rapporto: un figlio. Come comportarsi quando i tempi tra uomo e donna nella coppia sono diversi? Tu hai appena spento le tue trenta candeline e pensi di essere pronta per provare a restare incinta prima che sia troppo tardi, lui ne ha spente trentacinque ma non sembra pronto ad affrontare la paternità e si sente ancora un Peter Pan metropolitano.

    Eppure quando lo vedi con i bambini senti che sarebbe un papà perfetto ma allora perché non si sente pronto per diventare genitore? Questa ovviamente è solo un’ipotesi ma i casi in cui la donna vuole un figlio e l’uomo prende tempo sono diversi e possono avere premesse diverse. Ad esempio lui può essere divorziato e avere già un bambino con la sua ex e quindi non sentirsi pronto per diventare papà per la seconda volta. Parlarne è importante per evitare di accumulare rancore: bisogna prima di tutto comprendere le sue motivazioni. Aggravando il problema trasformandolo in un pretesto costante per discutere non lo aiuterete a superare le sue paure: la tecnica migliore per fargli sentire meno la pressione è proprio quella opposta, ossia sdrammatizzare per fargli capire che non esistono papà perfetti e che l’importante è amare il proprio bambino e fare del proprio meglio. In fondo anche voi avete mille dubbi su cosa accade in gravidanza o legati alla maternità e all’essere mamma ma questo non vi impedisce di desiderare un bambino. E’ fondamentale arrivare a questa decisione solo quando entrambi i partner della coppia sono davvero convinti.