Addio al nubilato: una festa tra tradizioni e curiosità

da , il

    Addio al nubilato: una festa tra tradizioni e curiosità

    Ormai è una tradizione consolidata, un rito di passaggio verso il matrimonio cui la futura sposa non può di certo sottrarsi. Vene solitamente organizzato dalle amiche più strette che per l’addio al nubilato devono sfoderare le idee migliori per rendere la serata speciale dove è d’obbligo la presenza di buon cibo, risate e tante piccole tentazioni divertenti. Che sia tradizionale, avventuroso, stravagante, trasgressivo, rilassante o intimo: di qualsiasi tipo sia, la festa di addio al nubilato affonda le radici in Inghilterra ma vediamo più nel dettaglio le origini di questa tradizione.

    Questa festa, modernamente intesa, affonda le proprie radici in Inghilterra ed era intesa come prettamente maschile. I rampolli dell’alta società erano soliti trascorrere una serata in compagnia dedita ai piaceri, poco prima di portare all’altare la propria damigella. In passato, l’addio al celibato era riservato solo ai promessi sposi; solo ai fanciulli era consentito festeggiare con gli amici l’ultima notte di libertà.
 Oggi invece è diventata una tradizione diffusa anche tra le donne, per le quali questa notte, è diventata un vero e proprio evento, un momento personale e dedicato, una pausa dalla tensione dell’organizzazione del matrimonio.

    Quale che sia la sua origine, questo giocoso rito è a tal punto penetrato nelle maglie della nostra cultura che ora è una tappa fondamentale prima di arrivare all’altare. I modi per fare felice la sposa è organizzare un addio al nubilato di tutto rispetto sono molteplici. Non esistono infatti delle regole da seguire per scegliere l’addio al nubilato giusto: dalla cena alla discoteca oppure dalla beauty farm all’arrampicata in montagna le proposte certo non mancano, la cosa più importante è conoscere i gusti e la personalità della festeggiata.