Cambio dell’abito da sposa, come scegliere il vestito per il ricevimento

da , il

    Cambio dell’abito da sposa, come scegliere il vestito per il ricevimento

    Il cambio d’abito della sposa era una volta un’esclusiva vip (pensate che al matrimonio di William e Kate perfino la sorella testimone si è cambiata durante il ricevimento). Oggi invece questa abitudine si sta diffondendo anche tra le ‘comuni mortali’. L’esigenza nasce soprattutto per festeggiamenti che durano fino a notte inoltrata: pensate ad esempio al caso in cui si fa coincidere il matrimonio con altre feste, ad esempio il Capodanno.

    Basta togliersi le scarpe da sposa tacco 12 con delle ballerine per lanciarsi nelle danze (molte puntano direttamente sulle sneakers) oppure bisogna ‘liberarsi’ del vestito ingombrante? Il popolo delle neospose si divide: c’è chi pensa che in fondo l’abito si porta una volta nella vita e chi invece, dopo le foto di rito, vuole pensare a godersi la festa in libertà. Alcune optano per il compromesso: abiti da sposa scomponibili! Via la gonna ampia e lo strascico e si tiene solo il corpino oppure si ‘riduce’ la lunghezza del vestito ottenendo minigonne. Voi che ne pensate? E’ un sacrificio che si può fare una volta nella vita (per avere la soddisfazione di varcare la porta in abito bianco) oppure siete a favore del cambio di abito da sposa?