Corsi prematrimoniali: a Monza li organizza il Comune

da , il

    Corsi prematrimoniali: a Monza li organizza il Comune

    Avete deciso di sposarvi e di organizzare un matrimonio con rito civile? Sappiate che non siete esonerati dal corso prematrimoniale anche se la cerimonia non avverrà in chiesa, almeno se abitate in una delle città in cui il Comune ha deciso mandare i futuri sposi a scuola di matrimonio, organizzando dei veri e propri corsi prematrimoniali. L’ultimo in ordine cronologico è il Comune di Monza.

    Il corso prematrimoniale per il rito civile, arriva anche a Monza, dopo altre città come Imperia e Venezia che hanno già avuto la stessa iniziativa. L’obiettivo è di responsabilizzare il più possibile chi si sta per sposare perché bisogna fare le cose con coscienza, come affermato dall’assessore allo Stato civile, Lucia Arizzi, constatando il boom di divorzi e separazioni.

    Così l’assessore ha deciso, insieme con il responsabile dell’ufficio Anagrafe, Nadia Patriarca, di promuovere un corso gratuito per i promessi sposi. Il primo appuntamento è fissato per il 28 maggio, giorno in cui alle coppie di fidanzati verranno spiegati gli articoli del codice civile che regolano l’istituto del matrimonio. Il corso prenderà in considerazione anche gli aspetti economici e, nello specifico, la scelta del regime patrimoniale aiutando i futuri sposi a decidere responsabilmente se sia meglio la comunione o separazione dei beni.

    L’iniziativa del Comune di Monza nasce dalla preoccupante crescita dei divorzi negli ultimi anni e dal contemporaneo calo dei matrimoni: nel 2010 a Monza ne sono stati celebrati 269 – di cui 130 civili e 139 religiosi -, nel 2009 erano di 382 e nel 1999 addirittura 561. Per quanto riguarda i divorzi, nel 2010 il Tribunale ha emesso 150 sentenze di divorzio, l’anno precedente erano 143 mentre nel 2000 124.