Costi matrimonio, le spese dello sposo e quelle della sposa

da , il

    Costi matrimonio, le spese dello sposo e quelle della sposa

    Quando si fissa la data del matrimonio, una tra le questioni più spinose è la divisione delle spese tra famiglia della sposa e famiglia dello sposo e, specie se i rapporti sono poco idilliaci oppure se i due nuclei non hanno, o quasi, rapporti, la gestione di questo aspetto può causare problemi non da poco ai due sposi. Va detto però che le cose sono cambiate e quello che trovate scritto di seguito solo in parte, e spesso per niente, viene ancora rispettato.

    Ma quali sono i costi matrimoniali che la famiglia dello sposo e quella della sposa, se si vogliono fare le cose nella maniera tradizionale, deve affrontare?

    Alla famiglia dello sposo secondo la tradizione spetterebbero:

    - l’acquisto della casa;

    - l’arredamento della casa tranne la camera da letto;

    - il materasso per la camera da letto;

    - le fedi;

    - il bouquet;

    - i fiori per l’occhiello dello sposo e dei testimoni;

    - l’auto per portare lo sposo in Chiesa;

    - il viaggio di nozze.

    Alla famiglia della sposa spetterebbero:

    - spese per confezionamento e invio di inviti, partecipazioni e ringraziamenti;

    - bomboniere e confetti;

    - acquisto dell’abito da sposa;

    - corredo;

    -spese della cerimonia;

    - offerta per la Chiesa;

    - abiti per damigelle e paggetti;

    - mezzi di trasporto per la sposa;

    - spese per il ricevimento;

    - musica;

    - servizio fotografico.

    - l’arredamento della camera da letto.

    Basta scorrere la lista per capire che, oggi come oggi, le regole non sono affatto così rigide e sempre più coppie scelgono di pagarsi parte delle spese per conto proprio, dividendo in maniera equa con la famiglia le restanti e per esempio facendosi regalare le fedi direttamente dai testimoni e sicuramente non portandosi dietro un corredo come quello delle proprie nonne.