Galateo delle bomboniere: come donarle nel modo giusto

da , il

    Galateo delle bomboniere: come donarle nel modo giusto

    Esiste un vero e proprio galateo delle bomboniere che indica come donarle nel modo giusto agli invitati. Le bomboniere, sono il modo più immediato che gli sposi possano impiegare per ringraziare chi ha condiviso il loro giorno di gioia. Vanno ordinate almeno tre mesi prima della data delle nozze, in quanto la preparazione è piuttosto lunga.

    A chi vanno donate e in che numero?

    Le bomboniere vanno ai testimoni e agli invitati al ricevimento; il discorso vale anche per l’invitato che non ha presenziato, ma ha comunque fatto recapitare un regalo o mandato dei fiori. Se ne calcola una per famiglia, due in caso di fidanzati. È preferibile ordinarne in numero maggiore, per ogni eventualità. Chi ha invece inviato un telegramma o biglietto di auguri, va ringraziato almeno con un sacchettino di confetti. Le bomboniere per gli invitati devono essere tutte uguali fra loro; invece le bomboniere per i testimoni e le bomboniere per i genitori devono essere più importanti. Tuttavia è preferibile che queste ultime siano confezionate allo stesso modo, e abbinate allo stesso sacchettino, delle altre. Per quanto riguarda il soggetto, la scelta è davvero infinita, ma oggi, sempre di più, si decide per le bomboniere solidali.

    Perché i confetti sono sempre donati in numero di 5?

    Secondo la tradizione i confetti sono donati in questo numero per augurare agli sposi salute, ricchezza, felicità, fertilità e lunga vita. Il numero può anche raddoppiare, purché resti sempre dispari. La medesima regola vale altresí quando la sposa distribuisce confetti sfusi agli invitati. Si potrebbe forse azzardare che i confetti siano più importanti della bomboniera, tanto che c’è chi preferisce fare di essi la bomboniera stessa, magari componendone dei piccoli bouquet.